Home Politica Angela Raffa (M5S) porta il "caso Militello" alla Camera

Angela Raffa (M5S) porta il “caso Militello” alla Camera

- Advertisement -

E’ approdata tra i banchi delle Camera dei Deputati la vicenda delle minacce tramite social network nei confronti del sindaco di Militello Rosmarino e la sua giunta. A parlarne, nel corso del dibattito d’aula, è stata la parlamentare messinese dei 5 Stelle, Angela Raffa che ha voluto esprimere solidarietà agli amministratori locali.

“Il sindaco, che è stato eletto lo scorso giugno e alcuni membri della sua giunta – ha detto la parlamentare- hanno ricevuto insulti gravi e minacce, anche di morte, attraverso dei video sui social. La causa scatenante questa serie di attacchi, sembra essere una ordinanza di demolizione di una delle abitazioni di proprietà dell’autore di questi gesti.
Gli amministratori di Militello Rosmarino, dopo varie querele presentate, hanno adesso informato della vicenda anche il Ministero dell’Interno e chiesto protezione.”

Angela Raffa ha ovviamente ricordato che i sindaci dei piccoli comuni sono spesso amministratori di frontiera, non di rado con risorse insufficienti e costretti ad essere il terminale contro cui spesso si sfoga il disagio delle persone nei confronti delle numerose inefficienze delle varie Pubbliche Amministrazioni. Per questo non possono e non devono essere lasciati soli.

Con una nota lo stesso primo cittadino ha tenuto a ringraziare la parlamentare per le parole e la solidarietà nei confronti dell’esecutivo di Militello

Contro insulti e minacce, solidarietà sempre. Non possiamo tollerare e stare fermi.

Da quando sono deputata tutti sapete che ho smesso di contare le volte che vengo apostrofata come un ‘animale bovino di sesso femminile’ sui social. Oramai si è perso il senso del limite e del buon senso. Si è pronti all'omicidio per un parcheggio e la dialettica politica si è trasformata in offesa senza freni. Per questo quando dagli insulti si passa alle minacce che investono anche i familiari. Allora la vicinanza e solidarietà delle istituzioni è fondamentale, e deve essere data senza neanche guardare il colore politico.Qui la mia solidarietà in Parlamento agli amministratori di un piccolo comune per le offese e le minacce ricevute…Grazie Presidente. Colleghi.Sono vicina ed esprimo la mia più sincera solidarietà al sindaco Salvatore Riotta di Militello Rosmarino, ed a tutta la sua giunta, per le offese personali e le minacce ricevute.Militello Rosmarino è comune di meno di 1500 abitanti del messinese. Il sindaco, che è stato eletto lo scorso giugno, e alcuni membri della sua giunta hanno ricevuto insulti gravi e minacce, anche di morte, attraverso dei video sui social. La causa scatenante questa serie di attacchi, sembra essere una ordinanza di demolizione di una delle abitazioni di proprietà dell’autore di questi gesti.Gli amministratori di Militello Rosmarino, dopo varie querele presentate, hanno adesso informato della vicenda anche il Ministero dell’Interno e chiesto protezione.I sindaci dei piccoli comuni sono spesso amministratori di frontiera, non di rado con risorse insufficienti. In prima linea nei confronti dei loro concittadini. Costretti ad essere il terminale contro cui spesso si sfoga il disagio delle persone nei confronti delle numerose inefficienze delle varie Pubbliche Amministrazioni. Non possono e non devono essere lasciati soli. Subire attacchi personali che travalicano la dialettica politica è inaccettabile; uno strumento diabolico che coinvolge la stessa sfera familiare e la serenità dei destinatari. Il senso civico e la volontà di mettere il bene della collettività al centro delle proprie scelte è la strada maestra che spero guiderà sempre più sindaci di questo paese. Chi sceglie oggi di impegnarsi nella sua piccola comunità, tra mille difficoltà, a favore del bene comune è un eroe. Queste persone devono sapere, in questo Paese, di poter contare sulla vicinanza e sulla solidarietà delle istituzioni.

Pubblicato da Angela Raffa su Giovedì 11 aprile 2019

- Advertisement -

Più lette della settimana