Dal 27 aprile parte la seconda edizione de “I Treni storici del Gusto”

558

Si comincia il 27 aprile da Siracusa da dove partirà “Il treno dei dolci delle feste” che farà tappa a Noto, nell’Oasi di Vendicari, sull’Isola delle Correnti e a Ispica. L’ultima corsa, invece, è in programma l’otto dicembre da Palermo: “Il treno dello sfincione e della frutta d’inverno” farà sosta a Bagheria e Cefalù.

Nel mezzo, altri cinquanta itinerari, tre dei quali riguardano manifestazioni inserite nel Calendario dei Grandi Eventi in Sicilia: Chocomodica, Salina Isola Slow e la Fiera mediterranea del cavallo nella Tenuta di Ambelia.  Il programma della seconda edizione de “I Treni storici del Gusto” è stato presentato a Catania, nella sede della Presidenza della Regione Siciliana, dal governatore Nello Musumeci, dall’assessore al Turismo Sandro Pappalardo e da Luigi Cantamessa, direttore generale della Fondazione Ferrovie che, anche quest’anno, ha messo a disposizione un ricco e prezioso parco di locomotive, automotrici e carrozze d’altri tempi. Tra le novità di questa seconda edizione, le “vie d’acqua” verso Mozia, Favignana, Lipari e Salina, e il Treno degli Agrumi e dei Formaggi, tra Nebrodi  e Madonie che il 19 maggio partirà da Messina per Capo d’Orlando e Cefalù.