Ricettazione di oggetti da pesca rubati da imbarcazione, assolto un brolese

1148

Il giudice monocratico di Patti Giuseppe Turrisi ha assolto, perchè il fatto non sussiste, Giovanni Pizzino, difeso dall’avvocato Decimo Lo Presti; doveva rispondere originariamente di ricettazione, per fatti collegati al furto che avvenne nel 2017 sulla barca di proprietà del vice sindaco di Brolo Gaetano Scaffidi Lallaro. All’epoca dei fatti furono i carabinieri della stazione di Brolo, dopo la denuncia di Scaffidi, ad avviare le indagini e recuperare parte della refurtiva. Al termine della requisitoria, il pm di udienza ha chiesto due anni di reclusione. Il giudice è stato di diverso avviso e ha assolto l’imputato perché il fatto non sussiste.