Pace del Mela, potenziamento del controllo delle emissioni in atmosfera

360

Il comune di Pace del Mela ha ottenuto un finanziamento di 2.800.000,00 euro. Sarà utilizzato per il monitoraggio dell’aria nei comuni di Pace del Mela, Condrò, Gualtieri Sicaminò, Milazzo, San Filippo del Mela, Santa Lucia del Mela e San Pier Niceto. 
Nello specifico si riferisce al potenziamento delle attività in materia di controlli alle emissioni in atmosfera dell’area di elevato rischio di crisi ambientale – Aerca – della Valle del Mela”. E’ stato possibile raggiungere questo risultato grazie alla convenzione che il comune di Pace del Mela, con in testa il sindaco Mario La Malfa – ha firmato con l’Arpa Sicilia. La convenzione è stata sottoscritta il 25 marzo 2019. Le finalità perseguite sono quelle del risanamento per il rilancio economico del territorio, con particolare riguardo al settore economico agricolo, terziario e segnatamente a quello turistico. E’ una novità assoluta in quanto per la prima volta viene introdotto un monitoraggio che potenzia il numero di stazioni di rilevazione presenti nell’aria. Nel territorio di Pace del Mela saranno posizionate due centraline di monitoraggio fisse, con sistema di misurazione in tempo reale, che andranno a rilevare gli idrocarburi non metanici, i composti organici volativi (COV), le polveri sottili. Nei comuni vicini saranno installati ulteriori quattordici stazioni di monitoraggio fisse di deposizioni atmosferiche, su cui si andranno ad individuare i metalli, gli idrocarburi policiclici aromatici, le diossine e i policlorobifenili che saranno posizionate nel comprensorio in aree dedicate alle coltivazioni agricole, ai pascoli con allevamenti per la produzione zootecnica, per valutare il possibile passaggio nella catena alimentare di pregio del territorio. La convenzione con ARPA ha l’obiettivo di migliorare,in maniera integrata, il controllo ambientale ed igienico sanitario sugli inquinanti atmosferici provenienti dai cicli tecnologici presenti nell’aria. L’accordo sottoscritto consentirà al Comune di Pace del Mela di svolgere le seguenti attività: ispezioni ordinarie e straordinari presso gli impianti in AIA, verifiche analitiche delle matrici ambientali interessate, partecipare alle verifiche periodiche ed ai riesami e predisporre sulla base dei dati raccolti, una valutazione complessiva dei livelli di pressione ambientale per singola matrice volta a determinare lo stato complessivo della Zona Industriale, utile a definire ulteriori valutazioni e prescrizioni ai fini del piano di disinquinamento ambientale. Il progetto prevede, inoltre, l’assunzione da parte dell’ARPA di, circa, undici tecnici specializzati nel settore ingegneristico, della fisica, della chimica, della biologia e della geologia, attività che verranno svolte presso idonei locali che il Comune di Pace del Mela metterà a disposizione come base logistica per le attività della convenzione, prevista per due anni. “Il risultato raggiunto con la sottoscrizione della convenzione tra il comune di Pace del Mela e l’ARPA Sicilia rappresenta, con soddisfazione, un punto di svolta per la nostra Comunità e per l’intera Valle del Mela, ha dichiarato il sindaco La Malfa, ottenuto grazie ad una intensa attività politica che ha permesso di prevedere l’installazione di centraline, finalmente, idonee a rilevare i parametri specifici per le ricadute da zona industriale non previsti nel Decreto Legislativo n.155/2010.”