Sequestrati dalla Guardia di Finanza migliaia di prodotti in provincia di Messina

1523

Contrasto alla contraffazione e all’abusivismo commerciale; in questo ambito le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Messina hanno eseguito numerosi interventi che hanno  permesso  di  sottoporre a  sequestro  amministrativo 41.223 prodotti.

Riproducevano marchi contraffatti ovvero  non erano in linea con gli standard di sicurezza e di tracciabilità previsti dalla specifica normativa nazionale ed europea. La  merce messa in vendita – abbigliamento, calzature, giocattoli, articoli di carnevale e accessori vari per la persona,  riproduceva marchi distintivi  falsi, era priva delle necessarie informazioni previste dalla legge – l’indicazione relativa alla provenienza ed alla composizione del prodotto,  la presenza di materiali pericolosi, tossici o infiammabili, le istruzioni, le eventuali precauzioni e la destinazione d’uso – e, quindi, era potenzialmente pericolosa per la salute dei consumatori. I finanzieri hanno  quindi  proceduto  al  sequestro amministrativo della merce e hanno segnalato i vari venditori  all’autorità giudiziaria con riguardo ai marchi contraffatti ed alla Camera di Commercio di Messina per l’applicazione  delle sanzioni. Questi interventi,  eseguiti a febbraio in  concomitanza  con  il Carnevale, rientrano nella  più  ampia  attività  di  controllo  economico  del  territorio promossa dal Comando Provinciale di Messina e perseguono il doppio obiettivo di tutelare la sicurezza dei consumatori e di salvaguardare l’economia legale e gli imprenditori onesti, riportando sui giusti livelli i parametri della libera concorrenza.