Capo d'Orlando, uniti due progetti per velocizzare i lavori

1104

Verranno “uniti” i due progetti a Capo d’Orlando; quello della Protezione Civile – con la posa dei massi a difesa del muro del lungomare Doria e il ripristino del cunettone per la raccolta delle acque piovane e quello dell’ufficio tecnico comunale relativo alla ricostruzione del muro a palancole danneggiato dalla mareggiata del 23 e 24 febbraio scorsi.

È l’esito della conferenza di servizi svoltasi ieri pomeriggio a Palermo presso l’ufficio del commissario per il dissesto idrogeologico diretto da Maurizio Croce. L’unione dei progetti consentirà con la procedura d’urgenza la contemporanea posa dei massi e la realizzazione di un muro a palancole anche nella zona di San Gregorio per un importo complessivo di circa 350 mila euro. “Crediamo che questo risultato sia stata la migliore sintesi in grado di coniugare tempestività ed efficacia – commenta il sindaco Franco Ingrillì. Abbiamo la necessità di agire con urgenza a tutela del litorale in attesa dell’attuazione del progetto organico di ripascimento previsto dal “contratto di costa”. Desidero ringraziare il Governatore Musumeci per l’interesse diretto mostrato nei confronti della nostra comunità e sono sicuro che seguirà tutto il percorso fino al suo compimento”.