Patti, prosegue il degrado sulla via che porta alla "casa" di Santa Febronia

461

Non è cambiato nulla sulla via che conduce alla “casa” di Santa Febronia a Patti. Verso il sito di Santa Fibruniedda, regna il degrado più assoluto. Qui, un tempo, questo angolo era stato trasformato in un deposito di materiale sterroso.

Poi qualcuno, mosso a pietà, lo ha ricoperto con un telo di plastica. Occhio non vede e cuore non duole. Ma oggi è tutto a vista, sia per l’occhio che per il naso e stiamo contando i giorni, per verificare quando si interverrà a togliere quel materiale e soprattutto a ripristinare l’impianto fognario. Nulla c’è dato di sapere sul problema che c’è in quest’area, ma possiamo vedere ed odorare. Verificheremo quando tutto questo degrado avrà fine, si spera che non succeda verso luglio, quando c’è la festa della patrona. Si spera che si faccia a breve, anche perchè si trova a pochi passi dal palazzo municipale. Analoga situazione c’era in via Cappellini, dove, per svariati giorni è sgorgato un “geyser”.

Dopo infinite proteste e non dimenticando che anche questa via si trova a pochi passi dal municipio, qualcuno è intervenuto. Questa è la situazione oggi. Anche in questo caso verificheremo i giorni, durante i quali questo “buco” verrà reso omogeneo rispetto alla sede stradale, perchè, basterebbe un pò di pioggia per allargare una voragine. A Patti purtroppo spesso accade questo. Per il resto tutto immutato in via Vescovo Natoli, in via dei Greci ed in via San Michele.