L'assessore Grasso a Sant'Agata, "il precariato nei comuni è finito"

990

È stato un incontro partecipato quello tenutosi nell’aula consiliare del municipio di Sant’Agata Militello tra i precari storici del Comune in attesa della stabilizzazione e l’assessore regionale alle autonomie Bernardette Grasso. A fare gli onori di casa il sindaco Bruno Mancuso il quale ha confermato la volontà e la disponibilità a stabilizzare gli 80 precari in forza al Comune. Alla presenza anche alcuni amministratori dei comuni vicini, l’assessore Grasso, ha espresso il suo compiacimento perché, dopo decenni, i precari saranno stabilizzati al più presto grazie ai provvedimenti che sono stati messi in atto dal governo Musumeci. L’incontro in particolare è servito a chiarire ed a fugare perplessità ed errate interpretazioni della normativa di stabilizzazione.
«E’ finito il precariato, ha esordito l’assessore Grasso. Il governo Musumeci ha destinato le somme ad hoc che saranno assicurate fino al 2038. Tutte le amministrazioni comunali – ha affermato ancora l’assessore Grasso – dovranno procedere alla stabilizzazione dei precari ed osservare una serie di direttive e scadenze fissate con la circolare del governo regionale. Non esiste alcuna limitazione né impedimento anche per i comuni che essendo in predissesto hanno già ottemperato alla redazione del Piano di riequilibrio finanziario pluriennale. Cosa diversa è per gli enti locali che hanno dichiarato il dissesto che saranno costretti, invece, a ridurre anche il personale di ruolo».