L’Orlandina espugna Bergamo per 77-82 nell’anticipo di mezzogiorno

374

Seconda vittoria consecutiva per la Benfapp Capo d’Orlando, che nell’anticipo di mezzogiorno trasmesso in diretta da Sportitalia ha espugnato il PalaAgnelli di Bergamo per 77-82.

L’Orlandina inizia nel migliore dei modi la serie di quattro impegnative partite che nelle prossime settimane la vedranno in trasferta a Roma contro la capolista Virtus e poi ospitare in casa Casale Monferrato e Rieti.

Con la vittoria di oggi Capo d’Orlando agguanta al terzo posto in classifica proprio Bergamo, superandola in virtù della differenza canestri negli scontri diretti.

Ma passiamo alla cronaca della gara:

Avvio di grande intensità ed equilibrio al PalaAgnelli, con il duo Usa di casa Bergamo che prova ad imprimere fin da subito il suo marchio alla gara, con l’inchiodata di Roderick e la tripla di Taylor per il 9-4. Non si fa attendere la replica della Benfapp, che arriva con il parziale di 11-0 fatto dalle tre triple di Triche, Bellan e Parks e due punti di Lucarelli, che porta i paladini sul +6 (9-15). I bergamaschi non lasciano scappare gli ospiti, ma le triple di Laganà e Lucarelli e Parks tra fine primo quarto e inizio secondo portano la Benfapp sul massimo vantaggio, +8 (25-33).

Non si fa attendere, però, la reazione dei padroni di casa, con Taylor, Sergio e Benvenuti che portano Bergamo sul +3 (47-44). La tripla Triche riporta tutto in parità e l’1/2 di Sergio manda le squadre negli spogliatoi sul 48-47.

In avvio di terzo quarto il buon momento offensivo di Jordan Parks riporta la Benfapp sul +2 (56-58) e Zugno chiude un parziale molto equilibrato sul 65-63.

Con quattro punti di fila di Roderick Bergamo si porta sul +5 in avvio di ultimo quarto (73-68). Dopo parecchi minuti di digiuno, con parecchi errori da ambo le parti, ci pensa il fenomeno Brandon Triche a risolvere la gara, con due triple spettacolari e il recupero di Bruttini che innesca la transizione di Lucarelli che vale il +3 Benfapp (73-76). Il tap-in di Roderick tiene Bergamo sul -1, ma Lucarelli va in lunetta a riportare la Benfapp sul +3 a 1’ dalla fine (75-78). Anche Laganà è chiamato a tirare dalla linea della carità a 10 secondi dal termine e fa 2/2 chiudendo di fatto la gara, che termina sul 77-82.

Bergamo – Benfapp Capo d’Orlando 77-82 (25-30; 48-47; 65-63)
Bergamo
: Augeri ne, Casella 4 , Roderick 27, Bedini, Taylor 17, Fattori 6, Zucca 3, Piccoli ne, Sergio 6, Marelli ne, Benvenuti 9, Zugno 5. Coach: Sandro Dell’Agnello

Benfapp Capo d’Orlando: Triche 21, Bruttini 11, Mei 3, Neri, Laganà 5, Murabito ne, Bellan 5, Lucarelli 14, Parks 23, Mobio. Coach: Marco Sodini