Barcellona, convalida e “domiciliari” per tentata estorsione

650

Il gip del tribunale di Barcellona Fabio Gugliotta ha convalidato l’arresto di Mario Calabrò, 58 anni e Leonardo Quattrocchi, 79 anni, entrambi di Barcellona arrestati in flagranza per tentata estorsione; di seguito, il giudice rigettando la richiesta di emissione della misura della detenzione in carcere formulata dal pm Matteo De Micheli e accogliendo la richiesta dei difensori, gli avvocati Franco e Filippo Barbera, ha concesso gli arresti domiciliari ai due indagati.

Erano stati arrestati il 6 febbraio scorso dai poliziotti del commissariato di Barcellona, al termine di un appostamento, mentre i due avevano avvicinato la vittima, per accompagnarla in banca affinché prelevasse l’ennesima somma di denaro da consegnare. Sembra che questa storia durasse da circa circa un anno e la vittima è stata costretta a consegnare il proprio libretto bancario, mai restituito, e a rispondere a richieste di denaro sempre più pressanti. Quando si è rifiutata di pagare la “rata” mensile, sono scattare le minacce nei confronti suoi e dei suoi familiari. A quel punto la vittima ha chiesto aiuto denunciando i fatti alla polizia.