Home Cronaca Torrenova, Torre Leonzio senza vincolo della Sovrintendenza. La rabbia del sindaco

Torrenova, Torre Leonzio senza vincolo della Sovrintendenza. La rabbia del sindaco

- Advertisement -

Si è svolto nella giornata di ieri il sopralluogo congiunto  tra amministratori, tecnici e dirigenti della Sovrintendenza ai Beni Culturali per valutare i provvedimenti da adottare in merito alla vicenda del crollo della Torre Leonzio.

Valutata la situazione e ciò che resta della Torre, alla luce della normativa operante in materia, si è convenuto di intimare alla proprietaria l’immediata ricostruzione del bene distrutto e, nel caso di inadempimento, il Comune di Torrenova, acquisita l’area, metterà in campo ogni ulteriore e conseguente provvedimento utile per restituire la Torre alla comunità. Se ciò dovesse verificarsi, la Sovrintendenza ha manifestato la disponibilità ad occuparsi di tutta la progettazione a titolo gratuito.

Il sindaco di Torrenova, Salvatore Castrovinci ha annunciato che oggi stesso partiranno i provvedimenti di competenza dell’Ente. “Nonostante ex dirigenti ed ex assessori abbiano sempre affermato che sulla Torre Marco ci fosse il vincolo della sovrintendenza – dichiara Castrovinci – ad oggi l’unico vincolo esistente è quello inserito nel piano regolatore dall’amministrazione che mi onoro di guidare”. Il sindaco spiega, così, infatti, di aver scoperto, dopo accurate ricerche, che il bene storico era sprovvisto di vincolo della Sovrintendenza “Sorrido pensando a come certi personaggi abbiano il coraggio di formare un comitato in difesa per la torre quando in 30 anni niente hanno fatto per preservare il nostro patrimonio storico e culturale, ma, probabilmente, solo per evitare di danneggiare il proprio” conclude con amarezza il primo cittadino.

- Advertisement -

Più lette della settimana