Floresta, avviate le procedure per la stabilizzazione dei nove precari

197

Con un atto deliberativo la giunta comunale di Floresta condotta dal sindaco Antinio Cappadona ha dato l’ok per la stabilizzazione personale precario ai sensi e per gli effetti della normativa nazionale e regionale.

Quindi la Giunta ha deliberato la presa d’atto dell’avvio delle procedure e proroga dei contratti a tempo determinato.

“Il superamento del precariato, mediante la stabilizzazione dei rapporti di lavoro flessibili in atto, costituisce un obiettivo strategico di questa amministrazione comunale – ha affermato il sindaco Antonio Cappadona – da attuare nel rispetto e compatibilmente con le norme e i vincoli normativi ed in coerenza con i fabbisogni di personale”.

Attualmente il personale in servizio presso l’Ente è composto da 9 unità con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato e parziale, tutti provenienti dal bacino dei lavoratori socialmente utili impegnati in progetti di pubblica utilità attivati dal Comune.

“Il precariato – spiega Cappadona – si è protratto troppo nel tempo, è giusto dare valore ed alle professionalità formatesi in coerenza con i fabbisogni e le esigenze organizzative e funzionali del Comune”.

Quindi al fine di realizzare il graduale superamento dell’utilizzo di personale con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato, nei limiti del proprio fabbisogno e delle disponibilità di organico, fermo restando il rispetto degli obiettivi del saldo non negativo, in termini di competenza, tra le entrate e le spese finali e le norme di contenimento della spesa di personale, Floresta si appresta ad adottare le procedure previste finalizzate alla stabilizzazione con conseguente proroga dei n. 9 contratti di lavoro a tempo determinato fino alla definizione di dette procedure e comunque entro e non oltre il 31 dicembre 2020.