Antonelli e Colombi trionfano nella 50 km tricolore a San Giorgio di Gioiosa Marea

583

Straordinaria giornata di sport con la prima prova del Cds di marcia sui luoghi di Anna Rita Sidoti.

L’atleta marchigiano ha chiuso in 3h55:09, davanti al campione uscente Dei Tos. La bergamasca (4h27:38) ha invece preceduto la compagna di squadra Caraccia. In evidenza, nel test sui 35 km, l’azzurra Eleonora Giorgi.
Non ha tradito le attese la prima prova del CdS di marcia, valida come Campionato Italiano della 50 km Assoluti e della 20 km Juniores e Master.
A fare da scenario, in una splendida mattinata di sole, è stato il lungomare di San Giorgio di Gioiosa Marea, dove ha mosso i suoi primi passi l’indimenticata campionessa Anna Rita Sidoti. Allo “Scricciolo d’Oro” è stato dedicato l’evento organizzato dalla Polisportiva Europa e dal comitato provinciale della FIDAL, con il supporto dell’Amministrazione locale, dell’associazione “Strada Facendo…San Giorgio” e dell’Avis di Gioiosa Marea.
Grandi protagonisti di giornata Michele Antonelli (C.S. Aeronautica Militare) e Nicole Colombi (Atl. Brescia 1950) che si sono imposti nella 50 Km Assoluti. L’atleta marchigiano ha chiuso in 3h55:09, davanti al campione uscente Leonardo Dei Tos (Athletic Club 96 Alperia), secondo e capace di migliorarsi di quasi tre minuti con 3h56:56. Terzo Niccolò Coppini (Atl. Firenze Marathon, 4h08:28 PB). <<Questo titolo rappresenta un’enorme gioia – ha detto Antonelli – dopo tre anni caratterizzati da tanti cambiamenti dal punto di vista sportivo. Un bel percorso, anche per lo scenario paesaggistico. L’ho gestita nel modo migliore, sebbene alla distanza abbia avvertito la fatica ed il vento”.
Tra le donne la bergamasca, all’esordio sulla gara più lunga, ha realizzato subito la migliore prestazione italiana con 4h27:38. Piazza d’onore per la sua compagna di squadra Roberta Caraccia (5h21:34). Questo il commento della Colombi: “Una tripla soddisfazione. Non mi aspettavo la vittoria, di battere il record italiano e di ottenere il minimo per i Mondiali. Sono molto felice di aver vinto proprio a San Giorgio, nei luoghi di Anna Rita, di cui conservo ancora i poster in casa”.
Tra gli uomini, nel test sui 35 km, ha prevalso Massimo Stano delle Fiamme Oro con il crono di 2h35:03. Alle sue spalle, nell’ordine, Federico Tontodonati (Aeronautica, 2h36:14), Andrea Agrusti (Fiamme Gialle, 2h37:39) e Marco De Luca (Fiamme Gialle, 2h38:30). Quest’ultimo, dopo aver condotto la gara nella prima parte, è poi calato nella seconda. Tra le donne prova sui 35 km superata a pieni voti dall’attesa Eleonora Anna Giorgi (G.S. Fiamme Azzurre) che ha finito le fatiche con l’ecccellente tempo di 2h45:21. La 20 km juniores ha visto, invece, la conferma dei due campioni in carica: Riccardo Orsoni (Cus Parma), primo in 1h28:17, e Andrada Lacatus (Pbm Bovisio Masciago), 1h41:48. Queste le valutazioni del prof. Antonio La Torre, direttore tecnico della FIDAL nazionale: “Faccio i complimenti all’organizzazione, è stata una bella giornata con delle condizioni climatiche davvero ottime e delle temperature che favorivano prestazioni d’eccellenza. Nella 50 km si è visto un contesto a livello maschile di altissimo livello. Ho guardato con molta attenzione le prove dei giovani Antonelli, Dei Tos, Chiesa e Angelini.
Nel test sui 35 km tra gli uomini, inoltre, ho visto bene Stano. Volevo valutarlo insieme a Tontodonati e a Giupponi che era al rientro alle gare dopo un anno tribolato a causa degli infortuni. In più mi interessava osservare il test sui 35 km di Eleonora Giorgi e ritengo che proprio oggi inizi la sua avventura nella 50 km con piena convinzione. Speriamo che la classe ed il furore agonistico di Anna Rita Sidoti possano ispirarla per il futuro”.
L’analisi del segretario generale della FIDAL, Fabio Pagliara: “Una bellissima manifestazione che ha messo in risalto il lavoro prodotto dell’organizzazione e dall’Amministrazione locale, dando a lustro a tutto il movimento sportivo siciliano. Crediamo di aver messo un primo e doveroso tassello nel ricordo di Anna Rita. Non appena arrivata la proposta in Consiglio Federale l’abbiamo accolta immediatamente, anche per voler dare un segno ed abbinare così il campionato di marcia alla Sidoti che è stata non soltanto un simbolo dell’atletica, ma proprio del modo di essere donna. Il percorso era molto buono e veloce, la temperatura perfetta, i risultati sono stati interessanti anche in vista dei Mondiali di Doha”.
Presenti all’evento Pietro Strino, marito di Anna Rita, la sorella Bianca Eliana e lo storico allenatore, prof. Salvatore Coletta. L’ex marciatrice Erica Alfridi, legatissima tutt’oggi alla famiglia Sidoti, ha sfogliato l’album dei ricordi: “Sono stata una grande amica di Anna Rita nel lavoro ma soprattutto nella vita. Venivo a trovarla anche prima di arrivare in Nazionale e mi allenavo spesso con lei, venendo seguita dal prof. Coletta, proprio su queste strade. E’ bello poter ripercorrere quindi una parte della mia vita”. Estremamente soddisfatto il presidente della FIDAL Messina, Nunzio Scolaro: “Abbiamo centrato il nostro obiettivo, è un sogno che si è realizzato. Abbiamo investito tanto tempo, inseguendo a lungo questo traguardo, e credo che oggi abbiamo vinto tutti. Le gare sono state dall’elevato livello tecnico, abbiamo avuto presenti i vertici della FIDAL nazionale con in testa il direttore tecnico Antonio La Torre e questo ci ha inorgoglito tanto. Ognuno ha dato un contributo per rendere grande questa manifestazione. Ringrazio l’Amministrazione comunale, gli esercenti di San Giorgio e Gioiosa Marea, la Polisportiva Europa e le associazioni “Strada Facendo…San Giorgio” e l’AVIS. Sin da subito penseremo a lavorare affinché il prossimo anno ci possa essere nuovamente il campionato di marcia a Gioiosa Marea”.