Volevano rubare in un magazzino e sono stati sorpresi ed arrestati

2974

Stavano cercando di rubare all’interno di un negozio di alimentari a Ucria, ma dopo una colluttazione ed una breve fuga, sono stati arrestati dai carabinieri delle stazioni di Ucria, Ficarra e Sinagra. Si tratta di due catanesi, un 58 enne di Acireale e ed un 19enne di Giarre, accusati di rapina impropria in concorso.

I due avevano forzato la porta di accesso del magazzino di una macelleria e stavano cercando di rubare prodotti alimentari di vario genere. I proprietari dell’esercizio commerciale si sono però accorti di quanto stava avvenendo e hanno avvertito i carabinieri. Uno dei proprietari è stato ferito alla mano dopo una colluttazione con un rapinatore, che era armato di un coltello. Nel frattempo sono arrivati i carabinieri, che hanno arrestato i due, prima che riuscissero ad allontanarsi dal negozio. Sono stati condotti alla casa circondariale di Barcellona, in attesa dell’udienza di convalida.

Di seguito i carabinieri di Santa Domenica Vittoria, supportati dai militari della stazione di Floresta, hanno arrestato un 50enne, originario di Randazzo, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Dopo aver proceduto al controllo di un’auto, i carabinieri (nella foto) hanno trovato, sotto al sedile passeggero, 930 grammi di hashish suddivisi in nove panetti e nel portafoglio dell’uomo 1.670 euro in contanti, ritenuta provento di attività illecita. L’uomo è stato arrestato e condotto ai domiciliari.

Infine i carabinieri della Stazione di Furnari hanno arrestato un 46enne romeno, ritenuto responsabile del reato di evasione dagli arresti domiciliari. All’esito delle formalità di rito, l’uomo è stato sottoposto nuovamente al regime della detenzione domiciliare come disposto dal sostituto procuratore della repubblica di Barcellona Federica Paiola.