26 anni fa l'omicidio di Beppe Alfano, Musumeci: "Era un giornalista scomodo" – VIDEO

588

Stamattina a Barcellona Pozzo di Gotto si sono svolte le celebrazioni per il 26° anniversario dell’omicidio del giornalista Beppe Alfano, corrispondente del quotidiano “La Sicilia” ucciso da tre proiettili l’8 gennaio del 1993.


In via Marconi è stata depositata una corona di fiori, alla presenza di familiari, amministratori e autorità.
Da Palermo invece ha scritto il Presidente della Regione Nello Musumeci, descrivendo Beppe Alfano come “un cronista scomodo”.

«Beppe Alfano, al quale mi legava una sincera amicizia e un sodalizio politico, era un giornalista ‘scomodo’ che non faceva sconti a nessuno. Una scelta, quella di volere fornire un’informazione libera e democratica, che ha pagato con la vita. Giornate come quelle di oggi servono per riflettere e sensibilizzare ancora di più l’opinione pubblica sull’importanza e sul ruolo fondamentale della stampa, ma anche per ricordare l’impegno di chi ha sacrificato la propria vita per questo modello di giornalismo».