E' arrivata la neve. Domani disagi anche a quote molto basse

Ampiamente attesa dagli esperti, la neve ha fatto la sua comparsa questa mattina sul messinese imbiancando anche quote relativamente basse.
Ma sono i comuni più interni dei Nebrodi a regalare paesaggi quasi alpini.
A Floresta si sono già raggiunti i 20 centimetri di neve e non mancano i primi disagi a causa di chi si avventura lungo le strade senza gomme da neve o catene a bordo. Ma la situazione più critica è attesa tra la notte e la mattinata di domani.
Gli esperti prevedono che l’instabilità presente fin dalle prime ore del mattino sul nord della Sicilia, porterà rovesci e locali temporali e, soprattutto fiocchi di neve fin dai 600-700 metri di quota. L’Anas è già in codice arancione ed ha messo in campo tutti i propri mezzi spargisale e soccorso lungo la propria rete.
Operai al lavoro lungo la Statale 116 Capo d’Orlando-Randazzo, sulla 289 San Fratello – Cesarò, con accumuli già notevoli a Villa Miraglia, sulla 185 di Sella Mandrazzi, sulla 117 Mistretta- Nicosia e sulla 120 Cesarò – Randazzo.
Il transito è garantito ma si ricorda l’obbligo di catene a bordo per evitare incidenti  causa del ghiaccio presente sulla strada.
In serata, l’instabilità andrà a localizzarsi soprattutto sui rilievi, dove i fiocchi scenderanno localmente fin sotto i 200-300 m, specie sul messinese. Gli esperti annunciano oltre un metro di coltre nevosa a Floresta.
Temperature in forte calo ovunque, con valori sottozero già dalle alte colline e generalmente non oltre i 10°C lungo le coste. Forti venti settentrionali ovunque, che acuiranno la sensazione di freddo. Mari molto mossi o localmente agitati, poco mosso o mosso lo Ionio sotto costa. Nella giornata di domani si raggiungerà il picco di questa intensa ondata di freddo.

blank

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp