L’Orlandina festeggia il Natale con una “Tortona”

402

Successo in trasferta nel turno prenatalizio per l’Orlandina, che supera la Bertram Tortona per 73-77 e torna a casa con due punti che servono a confermare il terzo posto nel girone Ovest di Serie A2 a due giornate dalla fine del girone di andata.

Non è stata di certo una bellissima gara quella disputata al PalaOltrePò di Voghera, ma quello che contava erano i due punti, che la Benfapp Capo d’Orlando è riuscita a conquistare in condizioni proibitive.

Coach Sodini ha infatti dovuto fare a meno di Matteo Laganà, a riposo in via precauzionale per un infortunio occorsogli in allenamento, e di Andrea Donda, per il riacutizzarsi del problema al ginocchio, mentre un Simone Bellan con qualche problema alla mano destra è riuscito a dare il suo contributo ed il rientrante Joseph Mobio ha realizzato due punti consentendo rotazioni nel reparto lunghi.

Da citare il solito Brandon Triche, autore di una doppia-doppia da 30 punti e 10 rimbalzi, mentre per Jordan Parks 16 punti e 9 rimbalzi, 10 punti per capitan Bruttini, compreso un canestro e fallo decisivo nel finale.

Ma passiamo alla cronaca del match:

Dopo ben 6’30’’ di gioco le squadre sono ancora sul 5-5. Il primo quarto, che vede il rientro di Joseph Mobio, fermo dal 24 ottobre, si chiude sul 15-14.

In avvio di secondo quarto Tortona va sul +4 (24-20) con quattro punti di fila di Alibegovic, ma Triche e Bellan riportano avanti i paladini. Tortona è sempre lì e Alibegovic prima segna da tre e poi serve Lusvarghi per il +3 Tortona (36-33). L’appoggio di Mei in contropiede tiene la Benfapp Capo d’Orlando sul -1, ma il 2/2 di Gergati dalla lunetta manda le squadre negli spogliatoi sul 38-35.

A metà del terzo quarto i paladini sono ancora sotto di 3 lunghezze sul 42-39. La palla recuperata da Bruttini lancia il contropiede, quando inizia il festival delle triple: si susseguono le realizzazioni dall’arco di Viglianisi, Triche e Garri, con Ndoja che firma il +6 (50-44) e Tortona che prova a prendere il largo. Ma ci pensa la premiata ditta Triche-Parks, con un parziale di 9-0 frutto di due inchiodate a due mani di Parks e un gioco da tre punti di Triche, che vale il nuovo +3 Benfapp. All’ultimo mini-intervallo il tabellone segna 56-55.

In avvio di ultimo quarto guidati da Triche e Parks i paladini si portano subito sul 60-65, Spizzichini prova a tenere in vita i suoi, ma dall’altra parte Parks realizza e subisce il fallo e poi Triche mette una tripla di tabella che vale il +9 Benfapp (62-71). Viglianisi replica dall’arco e Triche fa 2/2 dalla linea della carità: 65-73 a 4’20’’ dalla fine. E mentre i biancoazzurri non segnano più, Ndoja con una tripla prova a riaprire i giochi, -5 a 3’20’’ dal termine. Lo stesso Ndoja trova due punti, impensierendo gli ospiti, ma capitan Bruttini si carica sulle spalle i suoi, con due punti decisivi in transizione, subisce il fallo e mette il tiro libero del +6 (70-76) che dà sicurezza ai paladini. Tortona prova a crederci fino alla fine, ma l’1/2 di Ndoja dalla lunetta chiude la gara sul 73-77.

Bertram Tortona – Benfapp Capo d’Orlando 73-77 (15-14; 38-35; 56-55)

Bertram Tortona: Tuoyo ne, Ugolini ne, Blizzard 11, Ndoja 14, Viglianisi 10, Spizzichini 7, Garri 10, Gergati 7, Lusvarghi 2, Alibegovic 12, Cremaschi, Buffo ne. Coach: Marco Ramondino.

Benfapp Capo d’Orlando: Bruttini 10, Triche 30, Mei 8, Neri, Laganà ne, Murabito, Bellan 2, Donda ne, Lucarelli 9, Parks 16, Mobio 2. Coach: Marco Sodini.