Si rivedranno in caserma a distanza di 20 anni dal servizio militare

2602

Si rivedranno il 15 dicembre prossimo alla caserma “Crisafulli-Zuccarello” della brigata “Aosta” di Messina e poi a Catania alcuni giovani che l’1 dicembre 1998 si sono congedati dal servizio militare.

L’1 dicembre 1998, erano in 230 i congedanti alla stazione ferroviaria di Messina. Si sono salutati per l’ultima volta, per la fine di un viaggio insieme durato 10 mesi e che ha legato tra loro ragazzi provenienti da tutta la Sicilia. La prima separazione era avvenuta in caserma, poi alla stazione verso le definitive destinazioni. L’esperienza militare è iniziata il 3 febbraio ad Avellino al Centro di Vestizione e Visite Mediche, poi arriva il giorno in cui viene comunicata la destinazione per il CAR: a Trani e a Messina, presso il 5° Reggimento di Fanteria Meccanizzata “Aosta”. I più sfortunati vengono assegnati alla compagnia dei fucilieri assaltatori; poi c’è stato il giuramento e l’assegnazione alle varie compagnie per il secondo scaglio del 1998. Sono state vissute esperienze indimenticabili di campi  a Capo Teulada, Pantelleria e Vizzini, i picchetti d’onore, guardie in caserma ed il servizio piantone. Dieci mesi intensi. Ora sono passati 20 anni, ma il ricordo è sempre vivo come anche il desiderio di rivedersi. “Scopriamo con grande tristezza che due dei nostri non ci sono più, passati a miglior vita, ha scritto Francesco Gimmillaro, ma abbiano deciso di incontrarci. Il 15 dicembre a Messina dove proveremo ad immergerci nei ricordi mai dimenticati, provando ad ottenere il permesso per visitare la caserma, quindi ceneremo e pernotteremo a Catania.”