Capri Leone: un barattolo d’emergenza che salva la vita!

1611

E’ arrivato a Capri Leone il “barattolo d’emergenza”, una iniziativa salva-vita realizzata dall’assessore ai servizi sociali, istruzione e turismo Lucia Carcione, in collaborazione con i “Lions Club Distretto Sicilia”.

Si tratta di un barattolo di venti centimetri che contiene una piccola scheda informativa con le comunicazioni più importanti per la salute del cittadino – farmaci utilizzati, patologie, recapiti dei familiari, allergie – informazioni utili per i primi soccorritori ed il personale medico in caso di primo soccorso. Il barattolo deve essere conservato all’interno del frigo e fornirà in maniera rapida tutte le note mediche relative alla persona a cui viene donato. Così i soccorritori potranno accedere in maniera tempestiva ai dati essenziali, specie in caso di persone trovate da sole in casa e non in grado di comunicare con i medici. L’iniziativa sarà inizialmente una protezione per le fasce più deboli della popolazione, in particolare anziani e disabili che vivono soli, ma sarà potenzialmente estensibile a tutti i residenti. Una idea che, nella sua semplicità, ha una funzione importantissima di salva vita. Il progetto sarà avviato nei prossimi mesi e sarà realizzato con l’aiuto dei volontari del servizio civile nazionale del comune, altra importante novità per l’area sociale di Capri Leone. Infatti, grazie ai due distinti progetti ideati e redatti dall’assessore Carcione, a dicembre saranno avviati per un anno quindici volontari del servizio civile nazionale che svolgeranno interventi di tipo sociale per anziani e minori. “La Progettazione è alla base della realizzazione di qualsiasi intervento, ha spiegato l’assessore Carcione – perché oggi è fondamentale per ottenere contributi e finanziamenti che permettano di non incidere sui bilanci comunali, e di risolvere gravi problemi, soprattutto nel sociale, rispondendo ai bisogni degli utenti. Molto è stato fatto, ma tanto ancora deve essere realizzato”. L’assessore, psicologa ed esperta in progettazione finanziata, dall’inizio del suo mandato, ha già presentato diversi progetti per il comune; tra questi, nel 2018, due riguardanti il servizio civile nazionale e altri due finanziati dall’assessorato regionale dei beni culturali e del turismo, che hanno permesso la realizzazione di alcuni eventi della scorsa estate.