Barcellona, caccia all’uomo che incendia i cumuli di rifiuti

1430

È tornato a colpire a Barcellona Pozzo di Gotto il piromane dei rifiuti. Martedì, pochi minuti prima della mezzanotte, del materiale posto davanti alla saracinesca di un’officina meccanica in via Salvatore Cattafi è stato avvolto dalle fiamme. I vigili del fuoco di Milazzo, sono riusciti a domare l’incendio, ma non sono riusciti ad evitare che la facciata dello stabile venisse danneggiata. A poca distanza di via Cattafi, esattamente in via Garibaldi, un altro incendio con le medesime modalità è stato appiccato a dei sacchi della spazzatura posti all’esterno di un’agenzia assicurativa. Episodi che si stanno ripetendo con preoccupante frequenza in città.
Sui social intanto si scatenano i commenti, secondo i quali «l’incendiario, che sarebbe stato immortalato dal alcuni sistemi di videosorveglianza, agirebbe con il chiaro obiettivo di genere paura tra i cittadini. E c’è anche chi propone di organizzare ronde per prevenire gli incendi.
Intanto sono in corso indagini da parte delle autorità giudiziaria per risalire all’autore dei roghi.