Patti, emergenza precari e criticità nelle strade cittadine

823

Ritardo nell’approvazione del bilancio di previsione 2018, ripercussioni per l’ente e mancata stabilizzazione dei lavoratori precari. Questo l’oggetto di una richiesta di autoconvocazione del consiglio comunale, presentata dai consiglieri comunali Filippo Tripoli, Mariella Gregorio Nardo, Federico Impalà e Natalia Cimino.

“In queste ore come opposizione, allertati anche dalla comprensibile preoccupazione dei nostri precari, ci siamo riuniti per confrontarci in merito all’importante punto della stabilizzazione. La mancata approvazione del bilancio e del consuntivo, pregiudica inevitabilmente anche l’eventuale stabilizzazione dei nostri lavoratori che,considerati i numerosi pensionamenti dell’ultimo periodo assumono importanza vitale per il nostro ente. Questa superficialità nella gestione della cosa pubblica, oltre a rendere impotente il comune davanti alla semplice gestione ordinaria dell’ente, mette a rischio la tranquillità delle famiglie dei nostri lavoratori. Il Sindaco e la giunta spieghino in aula le ragioni di questa grave situazione.” Queste le valutazioni dei consiglieri di opposizione. In ultimo un’osservazione sui danni del maltempo. Non ci piace come in questo caso, ribadire che l’avevamo detto. Ma purtroppo è così; ieri sera, mentre imperversava il fortunale, una macchina è finita in un tombino all’incrocio tra via Fontanelle e via Sant’Antonino. La ruota anteriore sinistra è rimasta bloccata al centro dell’incrocio. A questo punto, oltre ad essere stati purtroppo profeti, insieme al capogruppo di “Patti Futura” Filippo Tripoli – che ha segnalato il problema, una domanda sorge spontanea. Per i danni, prevedibilissimi, visto che la situazione era notoria – avevano messo anche un segnale da tempo – ora chi paga? E chi pagherà per gli altri prevedibili danni, riguardanti le altre criticità delle strade cittadine?