Tesoretto Genovese, parziale dissequestro di beni

1348

La seconda sezione penale della Corte di Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso della Procura di Messina contro l’ordinanza con cui il Tribunale del riesame, il 14 dicembre 2017, aveva in parte annullato il decreto di sequestro sul patrimonio della famiglia di Francantonio Genovese.
La Cassazione, quindi, ha messo il sigillo alla decisione del Riesame, che poco meno di un anno fa ha passato al vaglio il decreto di sequestro, ridimensionandone la portata.
La tenuta delle accuse sul tesoretto estero dei Genovese va adesso al vaglio del giudice per l’udienza preliminare Monica Marino, che ha fissato la prima udienza al prossimo 20 dicembre.
All’udienza vanno Francantonio Genovese ed il figlio Luigi, oggi deputato Ars, la moglie Chiara con le sorelle Rosalia ed Elena Schirò e gli altri familiari Marco Lampuri, Franco Rinaldi, Daniele Rizzo e il notaio Stefano Paderni.  Le ipotesi di reato, contestate a vario titolo, sono sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte, riciclaggio ed autoriciclaggio.