Falsa dietologa messinese denunciata a Palermo

1455

Praticava l’attività di dietologa pur non avendo alcun titolo a Palermo.
Protagonista una messinese di 67 anni finita al centro di una indagine della Guardia di Finanza di Palermo.
L’inchiesta si è incentrata su una associazione no profit palermitana, gestita direttamente dalla indagata, nella cui sede, ubicata nel quartiere Cruillas, le Fiamme Gialle hanno scoperto un vero e proprio studio professionale abusivo di dietetica e nutrizione, dotato di lettini e prodotti cosmetici di ogni tipo e nel quale la donna, senza alcun titolo, prescriveva  diete e piani alimentari.
L’indagata, spacciandosi come una professionista del settore della nutrizione e coadiuvata da diverse collaboratrici (per lo più semplici casalinghe) convinceva i propri clienti ad affiliarsi, aderendo alla associazione, promettendo dimagrimenti sicuri e rapidi. Dietro il pagamento di Euro 50, apparentemente come quota associativa, da versare al momento dell’accesso allo studio, i pazienti, dopo una preliminare visita, ricevevano dalla responsabile dello studio veri e propri piani alimentari affiancati da integratori alimentari di origine americana. Al momento dell’intervento i finanzieri hanno potuto accertare la effettiva presenza delle collaboratrici dell’indagata, intente a visitare e a prescrivere diete a numerosi pazienti presenti nello studio. Le Fiamme Gialle hanno posto i sigilli ai locali del centro abusivo, sequestrando lo studio e gli strumenti utilizzati. Le prove acquisite durante le perquisizioni hanno, quindi, confermato l’ipotesi accusatoria mossa nei confronti della titolare dello studio; sono invece ancora al vaglio degli inquirenti le posizioni delle collaboratrici identificate nel corso delle attività.