mercoledì, Luglio 6, 2022

Anche a Torrenova torrenti a rischio esondazione

Il rischio esondazione c’è ed è concreto, anche a Torrenova.

Così anche l’Amministrazione Castrovinci ha fatto la conta ed ha inviato una nota all’Autorità di Bacino del Distretto Idrografico della Sicilia, al Commissario Straordinario per la realizzazione degli interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico e al Servizio Regionale per la Protezione Civile, segnalando le criticità e i punti nevralgici sotto il profilo del rischio idrogeologico nel proprio territorio comunale.

Ha chiesto un incontro immediato con le parti, per una valutazione congiunta degli interventi urgenti e che non sono differibili.  Sotto la lente di ingrandimento dell’Ufficio Tecnico del Comune tirrenico ci sono il Torrente Rosmarino, corso d’acqua già esondato nel 2009 e nel 2010, arrecando ingenti danni alle abitazioni più vicine all’alveo e poi i Torrenti Platanà, Favara e Casitti, che in occasione del nubifragio dello scorso giugno hanno dato segno tangibile di necessitare di interventi di manutenzione straordinaria. I tecnici comunali, sotto la guida dell’ing. Fabio Marino, hanno redatto un apposito progetto preliminare per “Lavori di regimentazione delle acque meteoriche superficiali e per l’adeguamento delle condotte esistenti” e l’amministrazione torrenovese chiede agli Enti preposti che possano essere  inseriti in accordi di programma di futura attuazione.  Gli interventi richiesti sono la risagomatura di tutti gli alvei, la messa in sicurezza e la ricostruzione degli argini, laddove presentano fragilità strutturali. Nelle more che gli Enti preposti possano reperire e stabilire come distribuire i fondi necessari per gli interventi di cui, sotto questo aspetto, necessita il territorio, non soltanto di Torrenova, ma di tutta l’Isola, gli amministratori torrenovesi hanno già avviato, come ogni autunno, l’ordinaria manutenzione dei torrenti, per scongiurare, ove possibile, il rischio di tracimazioni.

Facebook
Twitter
WhatsApp