Capo d’Orlando, Fabio Colombo di Lista Orlandina smentisce il conferimento di deleghe

807

Fuga qualsiasi dubbio la lettera aperta di Fabio Colombo, capogruppo di “Lista Orlandina”, sulle voci circolate in questi giorni circa la possibile assegnazione di deleghe da parte del sindaco, Franco Ingrillì.

Alle voci su questa eventualità risponde con tono secco e che non lascia spazio a possibili interpretazioni “Ho sempre preso le distanze da chi intende la politica come “spartizione di poltrone”. Non ho mai accettato nessuna delega perché ritengo che non sia questa a determinare l’azione amministrativa di chi, come me, fa politica per passione e non per professione.” E incalza: “Ribadisco ancora una volta che le scelte fatte dal Sindaco Ingrillì non possono vedermi compiaciuto, le regole sono tali se si fanno rispettare ed il rispetto è una grande virtù se chi lo porta viene ripagato con la stessa moneta”.  Con questo il consigliere Colombo si riferisce alla polemica nata in seguito nomina di Aldo Leggio ad assessore ed alla sua scelta di non rassegnare le dimissioni da consigliere, regola, invece, che faceva parte degli accordi pre-elettorali ed a suo tempo rispettata dai consiglieri Milone e Di Bella di “Lista Orlandina”, oggi privi da qualsiasi ruolo istituzionale. E ancora “i “ricatti politici” non mi appartengono” scrive Colombo. “Proprio in questo delicato momento per il paese, ho deciso di rafforzare l’impegno che metto ogni giorno per raggiungere risultati che possano dare benefici ai miei concittadini. Nessuna delega può darmi maggior soddisfazione, di quella che provo quotidianamente nel servire la città che amo”.