Milazzo, sequestrate 4000 confezioni di alimentari surgelati

1704

Distribuiva merci attraverso un mezzo di trasporto non in regola: per questo è scattato immediato il sequestro di più di 4.000 confezioni di alimenti surgelati.

E’ successo a Milazzo nei giorni scorsi quando gli agenti del distaccamento della polizia stradale di Barcellona, al comando del sostituto commissario Sandro Raccuia, hanno fermato un tir di una società di distribuzione di ingrosso alimentari, verificando che quanto trasportato era conservato ad una temperatura notevolmente superiore rispetto al previsto, più del triplo rispetto a quella prevista per gli alimenti, quindi con modalità che  causavano l’alterazione della merce. Per tale motivo pizze, pesce, verdure, funghi, gelati, pasta ed altro, destinati a vari supermercati dell’hinterland milazzese e catanese, sono stati dichiarati dal medico-veterinario dell’Asp non idonei al consumo umano poiché alterati dall’interruzione della “catena del freddo”. Nel corso del controllo è stato accertato anche che alcune forniture erano già state distribuite ad alcuni supermercati di Milazzo e Barcellona; pertanto d’intesa con l’autorità giudiziaria, verificato lo stato di inidoneità della merce si è proceduto al sequestro dei surgelati consegnati.

Il conducente del mezzo è stato multato per 1032,00 euro per non aver rispettato le condizioni di temperatura previste dalla legge e denunciato, insieme allo stesso distributore, che risiede nel palermitano per aver consentito la diffusione di alimenti in cattivo stato di conservazione e quindi non idonei al consumo umano.