I precari della scuola: “Una delle più vecchie ed inaccettabili vertenze siciliane!”

231

Gli storici precari della scuola, una delle più vecchie ed inaccettabili vertenze siciliane. Lo ha denunciato il componente dell’XI° commissione parlamentare lavoro pubblico-privato Ella Bucalo.

“Con i colleghi di “Fratelli d’Italia” durante le commissioni riunite di lavoro e cultura, presente il sottosegretario Salvatore Giuliano, abbiamo votato a favore di una risoluzione per la stabilizzazione del personale Ata-Lsu”. Il deputato nazionale Ella Bucalo componente della XI° commissione lavoro pubblico e privato, è così intervenuta in favore degli storici precari della scuola. “Questa purtroppo è una delle più vecchie, ed ormai inaccettabili, vertenze siciliane, poiché queste persone sostituiscono gli Ata e sono diventati indispensabili nelle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado. Da oltre 20 anni sottopagati, svolgono le stesse mansioni dei dipendenti pubblici, percependo però un’indennità di sussistenza senza un contratto a tempo indeterminato e soprattutto in assenza di contributi previdenziali. Continuerò ad impegnarmi per una graduale stabilizzazione di questi lavoratori – ha concluso la deputata barcellonese – poiché ritengo sia giunto il tempo di cominciare a dare certezze e non più promesse”.