Gioiosa Marea, progetto esecutivo per i lavori alla chiesa di San Nicolò di Bari

370

Nuova svolta per la chiesa di San Nicolò di Bari di Gioiosa Marea.

La giunta municipale presieduta dal sindaco Ignazio Spanò ha infatti approvato il progetto esecutivo relativo ai lavori di risanamento conservativo, ristrutturazione, miglioramento statico ed abbattimento delle barriere architettoniche dell’edificio religioso, chiuso al culto dal 2010 dopo il crollo dell’abside. Il progetto, che prevede un importo complessivo di 1.249.850 euro, è stato redatto dall’architetto Giovanni Claudio Vento, quale capogruppo mandatario, insieme all’architetto Irene Calabria e all’ingegnere Basilio Cardaci, in qualità invece di mandanti. L’approvazione degli elaborati progettuali fa seguito ai pareri favorevoli sulla tipologia degli interventi da effettuare espressi rispettivamente dalla Soprintendenza ai Beni culturali ed ambientali e dall’Ufficio del Genio civile di Messina, nonché dall’Ufficio tecnico amministrativo della Diocesi di Patti – Curia Vescovile. Completati questi passaggi, l’amministrazione comunale si muoverà adesso per intercettare i fondi necessari ad eseguire i lavori, partecipando al bando pubblico per la predisposizione di un programma regionale di finanziamento al fine di favorire gli interventi diretti a tutelare l’ambiente ed i beni culturali, per la realizzazione di infrastrutture per l’accrescimento dei livelli di sicurezza, per il risanamento dei centri storici e la prevenzione del rischio idrogeologico. Un primo finanziamento di 100.000 euro, era stato concesso alcuni anni fa dall’assessorato regionale dei Beni culturali ed aveva consentito di mettere in sicurezza la volta crollata ma non di rendere l’edificio nuovamente agibile, a causa di altri danni sopraggiunti con il tempo. La chiesa di San Nicolò di Bari è particolarmente importante per la comunità di Gioiosa Marea, sia perché intitolata al santo patrono del paese, sia perché essendo la matrice, costituiva il centro di diverse attività. La sua riapertura è quindi molto attesa da tutti i cittadini.