Barcellona, ordine di carcerazione per indagato nell’operazione “Mustra”

1324

Deve scontare sette anni e 8 mesi di reclusione perché è stato condannato in via definitiva per associazione mafiosa, in quanto indagato nell’inchiesta “Mustra”.

Si tratta del ventiseienne barcellonese V. N. A. che, questa mattina è stato arrestato dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Barcellona; hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione, emesso dalla procura generale della repubblica presso la corte d’appello di Reggio Calabria. I fatti contestati furono commessi a Barcellona e nei comuni limitrofi tra il 2011 ed il 2012 a seguito dell’indagine denominata “Mustra”. Secondo l’accusa il giovane ha fatto parte della fazione più ortodossa di un gruppo mafioso, operante a Barcellona e sulla fascia tirrenica della provincia di Messina. Le indagini hanno inoltre permesso di fare luce su diversi episodi estorsivi, intimidazioni e diversi danneggiamenti ai danni di imprenditori locali, commessi dall’uomo, con l’aggravante del metodo mafioso, negli anni 2011 ed il 2012. Al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Barcellona.