Alcara Li Fusi, convalida e scarcerazione per il giovane accusato di furto di legna

703

Il giudice del tribunale di Patti Eleonora Vona ha convalidato l’arresto del venticinquenne di Alcara Li Fusi, fermato dai carabinieri il 30 settembre scorso per furto di legna dell’area demaniale di contrada Imbruscia, all’interno del Parco dei Nebrodi; di seguito ha revocato la misura cautelare dei domiciliari e lo ha scarcerato.

Una scarcerazione determinata dall’esigua quantità di legna che è stata sottratta; questo ha comunicato il difensore del giovane alcarese, avvocato Tindara Dottore. Infatti, a differenza di quanto era stato comunicato al momento dell’arresto, non si è trattato di cinque quintali, ma di 200 chilogrammi di alberi, tronchi quasi secchi del diametro massimo di 15/20 centimetri. Un dato che si evince anche dal verbale di sequestro dei carabinieri.