Il gruppo “Piraino Giovane e Solidale” presenta due mozioni su Tari e testamento biologico

146

In attesa della convocazione del prossimo consiglio comunale, il gruppo consiliare “Piraino Giovane e Solidale” ha chiesto che vengano inserite, all’ordine del giorno, due mozioni relative rispettivamente alla determinazione di premialità, riduzioni ed agevolazioni da applicare sulla tassa sui rifiuti ed all’istituzione del Registro comunale delle disposizioni anticipate di trattamento, comunemente detto testamento biologico.

In particolare, nella prima mozione si chiede alla giunta municipale, in conformità al regolamento del Comune, di determinare premialità, riduzioni ed agevolazioni da applicare sulla TARI per l’anno 2019, considerato che per il 2018 – secondo quanto sostengono i consiglieri di opposizione – a fronte dei notevoli aumenti registrati sulle bollette della spazzatura recapitate ai cittadini pirainesi, nessuna determinazione in merito sarebbe stata assunta dall’esecutivo guidato dal sindaco Maurizio Ruggeri. Il gruppo consiliare “Piraino Giovane e Solidale” chiede l’applicazione di premialità soprattutto per le utenze virtuose, sia domestiche che non domestiche, e per quelle che praticano il compostaggio domestico. Inoltre si richiedono riduzioni per i nuclei familiari con studenti domiciliati fuori sede, con all’interno persona con invalidità pari o superiore al 70% ed altro. Oggetto della seconda mozione è invece, si diceva, l’istituzione del Registro comunale delle disposizioni anticipate di trattamento. Per i consiglieri di minoranza infatti, questo registro rappresenta un significativo passo avanti sulla strada della conquista dei diritti civili, soprattutto con riguardo all’autodeterminazione di ogni individuo sulla propria vita.