Imbarcaderi, sequestrati undici chili di cocaina

624

I finanzieri  del comando  provinciale di  Messina hanno eseguito  un  nuovo sequestro di oltre 11 chili di cocaina presso gli imbarcaderi dei traghetti che collegano con la Calabria, trasportata all’interno di un autoveicolo diretto in Sicilia ed arrestato un altro corriere.

L’operazione è stata eseguita nel corso dei controlli effettuati dalle fiamme gialle presso gli   imbarcaderi   delle   navi   traghetto, grazie   all’esperienza investigativa maturata dai finanzieri ed all’eccellente fiuto dei cani antidroga. In tale ambito i militari hanno sottoposto a controllo numerosi autoveicoli provenienti dalla Calabria. È  stato  il  fiuto  del  cane  “Dandy” a  segnalare  la  presenza  della  sostanza  stupefacente all’interno  dell’auto condotta  da  un  uomo, che  da  un  primo  controllo  non era  stata rinvenuta. Per  tale  motivo,  i  finanzieri  hanno eseguito  un  controllo  più approfondito  sul mezzo provvedendo allo smontaggio dei pannelli interni dell’abitacolo. È stato allora che i finanzieri hanno scoperto 10 panetti di cocaina, avvolti in involucri di cellophane e sigillati con nastro da imballaggio. Il corriere della droga, un uomo di origine calabrese, è stato tratto in arresto in flagranza di reato per traffico di sostanze stupefacenti e successivamente tradotto in carcere in attesa di  giudizio. Oltre  alla  sostanza  stupefacente  è  stato  sequestrato anche il  mezzo  su  cui viaggiava il corriere.