Capri Leone, la minoranza interroga su suore e campo sportivo

605

I Consiglieri Comunali di Caprileone appartenenti al gruppo “Progetto: Futuro”  hanno inviato due interrogazioni al sindaco Filippo Borrello per conoscere i reali motivi che hanno spinto il Sindaco ad inoltrare un sollecito alle “Suore della Fraternità di Nazareth” per la liberazione della loro abitazione, di proprietà comunale, poiché il Comune avrebbe necessità di rientrare nella disponibilità dell’immobile.

I consiglieri di minoranza scrivono che delle tre suore facente parti del gruppo due sono gravemente malate e bisognose di cure, mentre la più giovane dedica la maggior parte del tempo alle suore in fin di vita e alla sua professione d’insegnante e che lo “sfratto” determinerebbe ulteriori condizioni di disagio fisico e psicologico alle suore.

In un’altra interrogazione gli stessi consiglieri chiedono al sindaco, in virtù della scadenza del certificato di conformità dello stadio comunale di adeguare la struttura a norma di legge nel più breve tempo possibile e garantire alla società  le spese che affronterà per i danni prodotti dalle gare che si disputeranno a porte chiuse.

Inoltre i consiglieri chiedono di creare un apposito capitolo di bilancio per  ripristinare  un contributo economico annuale per sostenere la società di calcio.