Un piano turistico per i Nebrodi e fondi per i randagi, le proposte della Consulta dei Nebrodi

602

L’Ufficio di Presidenza Consulta dei Nebrodi, presieduto dal Presidente Alessandro Magistro, riunitosi al comune di Sant’Agata di Militello ha deliberato lo stanziamento di i fondi per un sostegno economico ai rifugi che ospitano cani randagi, oltre a un piano per il soccorso e trasporto di animali in grave stato di salute, includendo solleciti per attivare le ASL alle procedure di sterilizzazione dei cani.

Un’altra proposta approvata dalla Consulta prevede l’inclusione nel Piano Turistico dei Nebrodi del “Bosco turismo”, che prevede un bando per 9 posizioni che sarà pubblicato a fine settembre, per consentire a giovani operatori turistici di fare impresa attraverso un rapporto di collaborazione con i tour operator, per la realizzazione di pacchetti vacanza per turisti nei posti più suggestivi del Parco dei Nebrodi.

Gli operatori turistici esperti e qualificati saranno a servizio dei comuni per incrementare l’afflusso turistico sui Nebrodi.

“È tempo di una svolta per il territorio – afferma il Presidente della Consulta dei Nebrodi Alessandro Magistro -, porteremo al Consiglio della Consulta dei Nebrodi queste due proposte  e nei primi giorni di novembre a Capo d’Orlando presenteremo ai cittadini e autorità il piano turistico completo con la collaborazione del comune di Cefalù e del Parco dei Nebrodi”.