Naso, in migliaia per la festa di San Cono insieme a Maria SS. – VIDEO

1117

Sotto il sole splendente, in una caldissima giornata di fine estate, i simulacri di San Cono Abate e della Madonnina di Capo d’Orlando hanno sfilato in processione a Naso seguiti da migliaia di fedeli.

Non solo i nasitani che ogni anno fanno ritorno nel comune nebroideo in occasione della festa, ma anche centinaia di orlandini, che hanno seguito il simulacro di Maria Santissima, tornato a Naso dopo vent’anni dall’ultima volta.

Una festa di San Cono ancora più emozionante e suggestiva, iniziata con la Messa Solenne seguita dalla tradizionale processione. I due simulacri, portati in spalla dai rispettivi portatori, sono usciti dalla Chiesa Madre per il giro delle vie del centro storico e fino a contrada Bazia, con il percorso scandito dalle voci di nasitani e orlandini, che in un solo coro hanno ripetuto, “Na vuci viva, razzii San Conu” e “W Maria”.

Le statue dei santi patroni rimarranno nella Chiesa di Bazia fino all’8 settembre, giorno dell’ottava della festa, quando al termine della processione il simulacro di San Cono farà ritorno nel suo tempio, mentre quello della Madonnina verrà riportato nel suo santuario, sul promontorio orlandino.

Sabato sera i festeggiamenti si sono chiusi con il concerto della cantante Anna Tatangelo in Piazza Roma, iniziato con parecchio ritardo a causa del ritardo del volo dei musicisti. Nonostante ciò la splendida voce della cantante di Sora ha coinvolto ed entusiasmato i numerosissimi presenti e i tradizionali giochi pirotecnici hanno chiuso la festa.