Gioiosa Marea, disservizi in stazione

498

Non sono riusciti a salire sul treno fermo in stazione al binario 2, nonostante avessero ricevuto comunicazione di poterlo fare, dopo la partenza del treno fermo al binario 1.

E’ accaduto il 22 agosto ed è subito partita la segnalazione del “Comitato Pendolari Siciliani”; il comitato ha ricevuto le notizie dai passeggeri, rimasti fermi alla stazione di Gioiosa Marea.

Hanno riferito che era arrivato al binario 1 il regionale partito da Sant’Agata Militello alle ore 13.45, con arrivo previsto a Messina Centrale alle ore 15.40. Di seguito è arrivato al binario 2 il regionale partito da Messina Centrale alle ore 13.30 con arrivo previsto a Sant’Agata Militello alle ore 15.09.

I presenti in stazione, tramite annuncio di diffusione sonora non automatizzato, ma dal vivo, vengono rassicurati. Potranno salire sul treno pronto al binario 2, non appena il treno libererà il binario 1. Lo stesso annuncio, come si evince ancora dal sito del comitato pendolari, venne ripetuto più volte, ma è accaduto che i due treni siano partiti contemporaneamente, contrariamente a quanto assicurato via interfono, lasciando tutti nello stupore più totale.

Non solo questo, ma, salvo se non abbiano optato per altro mezzo pubblico o richiesto aiuto a familiari o amici, hanno dovuto attendere in stazione tre ore, perchè il successivo treno in arrivo a Gioiosa Marea – il “12761” direzione Sant’Agata Militello, è alle ore 17.36.

“Una situazione analoga si era già verificata alla stazione di Palermo Centrale, ha dichiarato Francesco Mondí, responsabile dei pendolari della tratta Messina Palermo del  “Comitato Pendolari Siciliani Ciufer”, il disservizio è stato sulla errata composizione del treno e il sovraffollamento, che, comunque, non ha lasciato nessuno a piedi; ora restiamo in attesa che Trenitalia  ci risponda.”