Tortorici, l’arte torna “nte vaneddi”

427

Tutto pronto a Tortorici (Me) per il festival artistico culturale itinerante nel centro storico, giunto alla sua ottava edizione.

L’attesa manifestazione si svolgerà sabato 11 agosto 2018 dalle ore 18,00.

Arte e teatro di strada, circo contemporaneo, espressioni artistiche, folk e musica, tradizioni popolari, artigianato e specialità gastronomiche si intrecciano tra le principali piazze e nei caratteristici vicoli del borgo storico in un’accogliente aria di festa di mezza estate.

Performance e spettacoli offerti dall’associazione Giovani Oricensi, ideatrice e promotrice dell’evento in collaborazione con i commercianti locali, il gruppo scout oricense, le parrocchie S. Maria Assunta e S. Nicolò di Bari e col patrocinio gratuito e il supporto logistico del Comune di Tortorici.

In ogni piazza ed angolo del centro storico si esibiranno, infatti, artisti provenienti da diversi regioni per dare vita a uno straordinario circo sotto le stelle che farà sognare piccoli e grandi.

Le varie attività del festival avranno inizio progressivamente a partire dalle ore 18.00: Piazza Zumbo ospiterà la Compagnia “Le Calze Braghe” che proporrà lo spettacolo teatrale con burattini e attori dal titolo “Il Cavallo di Troia”; in Piazza Mazzini andrà in scena “Malleabile”, performance di circo contemporaneo di e con Peppino Marabita; in Piazza Faranda si esibirà la Compagnia Circo SottoVuoto con “Che coppia!”, danza acrobatica a terra e al palo cinese; Piazza Duomo accoglierà lo straordinario artista circense Mike Rollins con “Non è colpa mia” e a seguire la compagnia “The Squasciò” con “Just Married”, clown e physicalcomedy. Ed ancora, performance itineranti di magia con  Lorenzo Lucenti in arte “Mago Mpare”, dove il cabaret e il close up si miscelano in un unico ingrediente; “cunti” e racconti popolari siciliani interpretati da Lina Giuffrida nella suggestiva cornice della chiesa della Badìa, che per l’occasione ospiterà la personale di pittura “Ritratti segnati” dell’artista Laura Costantino; folkloree canti itineranti della tradizione popolare siciliana con “I du Nini e menzu” e “La compagnia delle serenate”.

Chiese e musei aperti per tutta la giornata e dalle ore 18,00 sino alle 23,00 il simulacro del Patrono San Sebastiano Martire rimarrà esposto all’altare delle chiesa SS. Maria Assunta, dopo la santa messa celebrata da padre Simone Campana e la benedizione della Città di Tortorici.

Un borgo in festa tra installazioni artistiche, colori, sapori e mercatini di artigianato in una eccezionale ed incantevole serata in cui le botteghe dell’enogastronomia saranno liete di accogliere il pubblico per proporre specialità dolciarie e culinarie della tradizione siciliana e dei Nebrodi.

Un’ondata di divertimento che si concluderà nella centrale piazza Faranda con l’esibizione musicale della band messinese “Ka Jah City”con un sound figlio di contaminazioni reggae, ska e folk.