Torrenova, oltre 5 milioni di finanziamenti per le scuole

332

Anche il comune di Torrenova ha ottenuto rilevanti finanziamenti relativi ad interventi di messa in sicurezza e adeguamento sismico degli istituti scolastici presenti sul territorio.

Sono quattro le progettazioni presentate dal comune rientrate nella graduatoria pubblicata da poche ore relativa al D.D.G. 3848/2018, con il quale sono stati individuati i provvedimenti relativi all’edilizia scolastica finanziabili nell’ annualità 2018.

Gli interventi finanziati riguarderanno l’adeguamento sismico della scuola media di via Marconi per un totale di 1.600.000,00; della scuola materna di Serro Coniglio per 900.000,00 euro e due interventi sulla scuola elementare di via Benedetto Caputo da 1.000.000 euro e da 1.870.000 euro.

I primi due progetti sono stati collocati rispettivamente all’undicesimo e dodicesimo posto della graduatoria regionale. Inoltre, i primi tre progetti,inseriti a finanziamento, riguardano progettualità esecutive cantierabili per i quali è intenzione dell’amministrazione comunale avviare immediatamente la gara per i lavori, una volta formalizzato il decreto di finanziamento.

“Sono veramente orgoglioso per l’importante risultato ottenuto – ha dichiarato il sindaco Salvatore Castrovinci – grazie ad un lavoro straordinario dell’ufficio tecnico, le nostre scuole avranno standard elevatissimi di sicurezza”.

Si tratta di oltre 5 milioni di euro di finanziamento che arriveranno nelle casse comunali, con i progetti della scuola media e scuola materno di Serro Coniglio che si sono classificati tra i primi 10 in tutta la Sicilia.

“Ritengo che la messa in sicurezza degli edifici scolastici sia un tema sensibile che ci tocca da vicino e rispetto al quale va fatto ogni sforzo teso a reperire risorse per adeguare o costruire scuole sicure – ha continuato Castrovinci – Per noi diventa prioritario tutelare l’incolumità dei nostri ragazzi e di tutto il personale della scuola”.

Va, dunque, premiata la capacità amministrativa e la tenacia del Comune di Torrenova che dal 2016 ha avviato una serie di indagini conoscitive sugli edifici scolastici che hanno consentito di redigere le progettazioni esecutive, oggi finanziate.