Sondaggio sulla sanità, Udicon presente anche a S. Agata M.llo

347

La parola ai siciliani. Con questo slogan è stata avviata ieri l’iniziativa a carattere regionale dall’associazione di difesa dei consumatori U.DI.CON.

Trecidi ospedali siciliani sono stati presidiati per tutta la giornata da un squadra di lavoro dell’Associazione per raccogliere denunce, pareri e segnalazioni sul funzionamento delle strutture sanitarie. Il sondaggio affronterà vari temi fra cui: l’efficienza delle aree di emergenza; le condizioni igienico-sanitarie degli ospedali; i tempi di attesa per le visite specialistiche; la qualità dei pasti fornite dagli ospedali; eventuali presunti danni per malasanità; i viaggi della speranza.  Il progetto è stato portato avanti nel messinese grazie alla sede provinciale di P. zza Gepy Faranda a Rocca di Caprileone ed alla sede zonale di Capo d’Orlando, sotto la guida del presidente provinciale Eleonora Calà. Gli ospedali da monitorare: a Messina il Papardo e il Policlino, la cui direzione sanitaria non ha, però, risposto alla richiesta di adesione all’iniziativa e l’Ospedale di S. Agata di Militello. Il vicepresidente regionale di U.DI.CON, Nino Calà, ha personalmente assistito il gruppo di lavoro presente al nosocomio santagatese, al quale il Direttore Sanitario Antonino Giallanza, ha riservato, invece, in un apposito sportello, nel corridoio di ingresso del Pronto Soccorso.