Mistretta, gemellaggio di Protezione Civile

295

Un gemellaggio tra Sicilia e Piemonte. E’ partito da qualche giorno a Mistretta, all’interno del versante messinese del Parco dei Nebrodi, il Campo operativo del dipartimento regionale di Protezione civile, con un’importante novità: quest’anno i volontari siciliani hanno l’opportunità di lavorare insieme ai ‘colleghi’ del Corpo antincendio boschivo piemontese.
«Una sinergia – afferma il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci – che permetterà a entrambe le squadre di arricchire il proprio bagaglio di esperienze e di scambio di buone pratiche, oltre che di prevenzione e tutela dei boschi».
L’iniziativa, che si concluderà il 20 agosto, si inserisce nella Campagna Antincendio boschivo 2018, iniziata a maggio con attività di divulgazione presso la popolazione sulle buone pratiche di prevenzione e autoprotezione dal rischio incendi. Oltre trenta volontari al giorno in turni di ventiquattr’ore – di cui dodici provenienti appunto dal Piemonte, specializzati in antincendio, telecomunicazioni, soccorso sanitario, logistica e coordinati dai funzionari del dipartimento regionale di Protezione civile – manterranno attivo il presidio istituito presso il Centro sovracomunale , con attività di perlustrazione del territorio, avvistamento e spegnimento dei fuochi incipienti.
Il territorio interessato ricopre in parte il Parco dei Nebrodi e arriva fino alle aree costiere. Le squadre di volontariato supporteranno il Corpo forestale della Regione Siciliana e i vigili del fuoco, nel contrasto degli incendi nelle aree interessate. Nel Comune di Librizzi, sempre nel Messinese, è stato inaugurato invece il ‘Cuore’, Centro unificato operativo regionale per l’emergenza.