Gioiosa Marea, rifiuti abbandonati vicino ai cassonetti

Nonostante il giro di vite che il comune di Gioiosa Marea ha dichiarato di aver messo in atto contro l’abbandono indiscriminato di rifiuti sul territorio e l’incremento della raccolta porta a porta, l’inciviltà della gente continua ad avere la meglio.

Vicino ai cassonetti disposti sotto al ponte dell’autostrada A20, ad esempio, sul percorso che conduce alla frazione Santa Margherita, continua infatti a crearsi una vera e propria discarica a cielo aperto. Scarpe, pezzi di mobili – persino un intero divano – sedie, residui di sfalci, e quanto più possibile, è il biglietto da visita che si presenta a chi passa per questa strada, che tra l’altro costituisce il collegamento principale anche per raggiungere strutture ricettive e case vacanza. Una questione di decoro pubblico, ma pure e soprattutto di igiene ambientale. A nulla, a quanto pare, sono valsi nemmeno la presenza dell’ordinanza sindacale affissa su uno dei cassonetti che, oltre a dare indicazioni sul conferimento dei rifiuti, ricorda le sanzioni previste – da un minimo di 100 ad un massimo di 500 euro – nel caso di violazione delle norme vigenti al riguardo e di un cartello con la dicitura che l’area è sottoposta a videosorveglianza. Da anni si parla di misure stringenti per debellare questo fenomeno, ma tuttavia nessuna amministrazione comunale è riuscita sino ad ora a risolvere il problema in maniera definitiva. Forse controlli maggiormente serrati potrebbero essere un buon inizio.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank