Diffamò il vice sindaco di Brolo, condanna a mille euro di multa

447

Il giudice monocratico del tribunale di Patti Rita Sergi ha condannato Calogero Scaffidi Chiarello, ritenuto responsabile di diffamazione ai danni del vice sindaco di Brolo Gaetano Scaffidi, ad una multa di mille euro più al pagamento delle spese processuali; il giudice ha disposto anche il risarcimento dei danni, da liquidarsi in separata sede, nei confronti della parte offesa, costituitasi parte civile con l’avvocato Massimiliano Fabio ed in più il pagamento delle spese dello stesso giudizio per 1200 euro.

Il processo, che si è concluso con la sentenza emessa il 19 luglio scorso, è scaturito da un esposto presentato da Gaetano Scaffidi a seguito di alcuni post offensivi e diffamatori pubblicati sul social network Facebook che sarebbero stati attribuiti a Scaffidi Chiarello, nel periodo giugno-ottobre 2014. La sentenza del giudice Rita Sergi si riferisce solamente ad uno dei molteplici procedimenti penali in corso, ​scaturiti tutti da decine di post “che sono stati ritenuti diffamatori nei miei confronti, per i quali, ha ribadito il vice sindaco Gaetano Scaffidi, continuerò senza sosta a chiedere giustizia, confidando sempre nel​l’​azione della ​magistratura. Colgo l’occasione per ringraziare il mio legale di fiducia, l’avvocato Massimiliano Fabio al quale ho già conferito mandato di adottare tutte le azioni necessarie per il risarcimento danni in sede civile.” L’avvocato Carmelo Occhiuto, in difesa dell’imputato, ha chiesto l’assoluzione, ribadendo che non è lui l’autore dei post. Occhiuto presenterà appello, così come ha fatto la procura della repubblica di Patti, per gli altri processi in cui Scaffidi Chiarello è stato assolto.