blank

Tripi, chiuse le indagini su una truffa all’Agea

Sulla scorta di contratti di locazione falsi, otteneva contributi da Agea. Si tratta Tindaro Calcò Labruzzo, di 36 anni, originario di Tripi.

A carico dell’umo, i Carabinieri di Montalbano Elicona hanno notificato stamani un avviso di conclusione indagini preliminari, emesso dalla Procura della Repubblica di Barcellona, che scaturisce dagli esiti di un’articolata indagine, avviata dai Carabinieri, a seguito delle denunce presentate dalle vittime.  L’uomo avrebbe redatto due contratti di affitto di terreni, ubicati nel comune di Montalbano Elicona di tre ignari proprietari, avendone falsificato la firma e riuscendo a far registrare i contratti presso l’Agenzia delle Entrate di Milazzo.  Avrebbe poi utilizzato i contratti attestando presso l’ “A.G.E.A.”, erogatore dei contributi pubblici per le attività agricole, il possesso di terreni e requisiti ai fini dell’ammissione delle relative domande di contributo. Tale condotta avrebbe indotto in errore la citata agenzia, che nell’arco di un quinquiennio, ha erogato i contributi richiesti per una somma complessiva di circa 165 mila euro . Le risultanze investigative raccolte dai militari dell’Arma sono state pienamente condivise dal Sostituto Procuratore presso la Procura di Barcellona, Dr.ssa Federica Paiola, che ha diretto e coordinato le indagini e che ha emesso l’avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti dell’uomo, ritenuto autore del raggiro.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank