Minacce e violenze ai genitori per giocare alle slot e comprare droga, trentenne arrestato a Falcone

1139

Estorceva denaro ai familiari per  giocare alle “slot machine” e comprare droga. Ma l’incubo per la famiglia di un 30enne di Falcone si è concluso ieri sera con l’arresto dell’uomo da parte dei Carabinieri. I militari hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Patti, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di M.P., con l’accusa di estorsione aggravata e rapina, maltrattamenti in famiglia e violenza privata.

Il provvedimento restrittivo scaturisce dagli esiti di una complessa indagine, avviata  nel maggio scorso dai Carabinieri di Falcone, che ha permesso di accertare come il trentenne si sia fatto consegnare in più soluzioni oltre 2 mila euro dagli anziani genitori e dalla sorella.

Nel corso dell’indagine, in particolare, è emerso come l’uomo, tra il gennaio ed il giugno 2018, abbia preteso le somme in denaro attraverso ripetuti episodi di minacce e violenza.