Gioiosa Marea, affidati i lavori per le ricerche idriche

323

Dovrebbero iniziare a breve le ricerche idriche nel territorio di Gioiosa Marea.

Si è infatti svolta nei giorni scorsi la gara per l’affidamento dei lavori che, sulla base dei sondaggi elettrici verticali effettuati dal geologo Sebastiano Giovanni Monaco, prevedono trivellazioni di piccolo diametro in 5 aree specifiche ricadenti nelle contrade Marotta, Acquasanta, Russa, Francari e Rupe, dove vi sarebbe la presenza di falda acquifera; nel caso di esito positivo delle ricerche, saranno quindi scavati dei pozzi veri e propri. Ad aggiudicarsi l’appalto, con riserva di definitiva approvazione trascorso il tempo previsto dalla legge, è stata la ditta “Geodrill” di Maria Santoro, con sede a Gioiosa, che ha offerto un ribasso di circa il 25% su una somma posta a base d’asta pari a poco più di 122.244 euro. Il costo complessivo del progetto relativo al piano di ricerche idriche redatto dall’Ufficio tecnico comunale, è di 150.000 euro, finanziati per mezzo di un mutuo acceso dal Comune alla Cassa Depositi e Prestiti. Una corsa contro il tempo insomma, per cercare di porre rimedio al più presto all’annoso problema della carenza idrica, che continua a creare disagi ai cittadini, in particolare durante i mesi estivi.