Incidente mortale a Testa di Monaco, la Cassazione conferma una condanna

1503

La quarta Sezione della Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso dell’imputato e confermato la sentenza di condanna a 2 anni di reclusione decisa il 22 febbraio dello scorso anno dalla Corte d’Appello di Messina per Giuseppe Graziano, 33 anni, di Brolo, l’automobilista ritenuto responsabile di omicidio colposo e lesioni colpose in relazione all’incidente in cui perse la vita Gessica Campanino di Terme Vigliatore.
La tragedia avvenne, il 19 febbraio 2012, in località Testa di Monaco a Capo d’Orlando.
L’incidente si verificò al termine di una serata che la giovane ed una amica avevano trascorso in una discoteca di Capo d’Orlando. In primo grado il 33enne brolese era stato assolto, mentre la condanna, adesso confermata, scattò in appello.