Ucria, la Provinciale 136 in stato di abbandono

575

Come ogni anno, con l’arrivo della stagione estiva, la SP 136, Ucria-Raccuja si presenta in completo stato di abbandono e di assoluto degrado per la presenza di erbacce che la rendono pericolosa per i guidatori che non riescono ad avere una chiara visuale della strada.

A ciò si aggiunge la mancanza di sicurezza per l’assenza in alcuni tratti di guard rail, per il fondo stradale che, nonostante le piogge, le frane e l’usura, (ormai da decenni non viene asfaltato) l’abbiano reso una pista da motocross.
A denunciare le pessime condizioni della strada è il consigliere comunale di Ucria, Enzo Astone.
“Si è fatto tanto per sopprimere le Province e non ci resta che prenderne atto- afferma il consigliere- Va ricordato, però, che di benefici se ne sono visti pochi o niente. Sono stati “licenziati” i politici, questo è vero, ma l’apparato burocratico è rimasto tale e quale, senza nessun trasferimento di competenze ai comuni. E la funzionalità dell’ex ente, dov’è finita? Non si sa, perché se la situazione, prima, era alquanto confusa, ora è semplicemente caotica. Sono stati nominati i commissari in sostituzione della rappresentanza politica, ma il resto, piaccia o non piaccia ai promotori della legge, tutto è rimasto come prima. Anzi, c’è da ricordare che la manutenzione delle strade, ad esempio, ora non esiste proprio”. Basta percorrere alcune strade provinciali, come la SP 136, per rendersi conto dello stato in cui versano, dove la manutenzione ordinaria è “latitante” e quella straordinaria non esiste.