Messina si è fermata per dire addio a Francesco e Raniero

1754

Un lutto che ha colpito il cuore di tutti i messinesi. In migliaia hanno dato l’ultimo saluto, nei funerali di stamane, a Fifo e Rani, così erano soprannominati i due fratellini uccisi dall’incendio divampato nella loro abitazione al centro di Messina.

Una grande folla ha voluto essere presente nella cappella del collegio Sant’Ignazio per unirsi al dolore dei familiari. La liturgia è stata officiata dal vescovo monsignor Giovanni Accolla, insieme con i parrocci della diocesi. I funerali sono stati ripresi in diretta streaming, così che i cittadini messinesi potessero seguirla su Facebook e in Piazza Duomo, dove è stato allestito un maxi schermo.

Attorno alle bare bianche si sono stretti i compagni di scuola, che hanno indossato per tutta la durata della messa, una maglietta bianca con scritti i nomi dei due ragazzini. Tanti gli interventi che hanno ricordato e raccontato Francesco e Raniero Messina. Due fratelli educati e pieni di vita, che amavano il calcio, che giocavano nella stessa squadra e che avrebbero dovuto avere una vita davanti.