blank

Barcellona piange la morte di Fortunato Calabrò, altra vita stroncata in autostrada

Stava tornando da sua moglie e dalla sua bimba Fortunato Calabrò. Un destino crudele lo ha però strappato ai suoi affetti più cari. Barcellona Pozzo di Gotto piange ancora una vita.

La vita di un padre e marito che tanto aveva ancora da dare alla sua famiglia e non soltanto. Anche ai tanti amici che lo ricordano come persona buona e pacata. Non soltanto sui social, ma anche per strada. E’ l’ennesima tragedia che scuote Barcellona Pozzo di Gotto che di suoi figli inghiottiti dall’asfalto ne ha visti tanti. Fortunato stava percorrendo la A20. Viaggiava verso casa. Per cause in corso di accertamento da parte degli agenti della Polstrada di Messina Boccetta, all’ingresso della galleria Villafranca, ha perso il controllo della sua Land Rover che prima ha colpito il guard rail e poi è finita capovolta dalla parte opposta. A quanto pare è stato sbalzato fuori dall’abitacolo e per lui non c’è stato nulla da fare. Gli agenti hanno condotto rilievi fino a tarda sera. Il bilancio del pomeriggio di dolore conta anche quattro feriti, fortunatamente non gravi, di età compresa tra i 17 e i 27 anni. Viaggiavano a bordo di un’Alfa. La conducente, una ventisettenne di Venetico, ha fatto di tutto per evitare l’impatto con la Land Rover ormai capovolta. La sua auto è finita contro la parete della galleria. Un automobilista che seguiva è riuscito a lanciare l’allarme evitando una pericolosa carambola di auto. Il traffico, in tilt, con code anche di un’ora, è ripreso dopo le 20.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank
blank