Reitano, l’ultimo dono di Claudio

4019

I genitori di Claudio Bellardita, deceduto a Reitano, a seguito di in incidente a bordo del suo quad, hanno donato gli organi.

L’ultimo atto di generosità di “ Claudietto”, così era simpaticamente denominato dagli amici è stato compiuto dalla sua famiglia, da papà Carmelo, la mamma Lina e dal fratello Alessandro, che quando il cuore dello sfortunato giovane ha smesso di battere nel reparto di Rianimazione del Civico di Palermo, hanno autorizzato l’espianto, per far sì che parte di lui possa vivere ancora, aiutando altre persone. Oggi pomeriggio si è conclusa la procedura dell’espianto, poi la salma del diciannovenne studente dell’istituto d’arte di Santo Stefano di Camastra, ha fatto ritorno a casa, accolta da applausi scroscianti, pianti inconsolabili e da una processione di gente ed amici, accorsi per rendergli omaggio. I funerali saranno celebrati domani pomeriggio, dalle 16, nella Chiesa Madre di Reitano. Claudio Bellardita, vittima lo scorso 30 maggio, di una caduta a bordo del suo quad, rivelatasi fatale, durante la quale ha battuto la testa a terra.